JIFF 2012 CORRISPONDENZA – INTERFERE (Jeon June-Hyuck) ITA

per desistfilm: Narda Liotine

Non credo che il cinema sia una questione di movimento tout court. Se si guarda ad esso come ad una tela di grandi dimensioni si può distinguere ogni singolo frammento di cui è composta e contemplare la bellezza piena di ognuno di essi. Per qualche ragione il movimento dell’acqua mette in crisi quest’affermazione dai tempi di Joris Ivens a tal punto che il teorema dell’unicità di infrange sulle rive del’indivisibilità.

Nel cortometraggio REGEN (Pioggia, 1929) di Joris Ivens e Mannus Franken, l’osservazione dell’ondeggiare e del fluttuare dell’acqua è un tentativo ben riuscito di meta-cinema al punto che l’acqua diventa l’inquieto e agitato protagonista di una opera umida i cui movimenti sono inarrestabili. Così, come Ivens fece filmando l’Amstel ad Amsterdam, il direttore coreano Jeon June-Hyuck fa filmando il fiume Han a Seoul realizzando una citazione completa e curata.

Le onde si frantumano allo stesso modo sulle barche nell’Amstel e si infrangono sui piloni del fiume Han;  l’acqua dialoga con i manufatti -sia le barche che i piloni in cemento- come a urlare la sua durevolezza nei confronti del tempo e dello spazio. Seguendo il suo modello il regista costruisce una proporzione alterata tra luce e immagine al punto che si può riconoscere il deterioramento del nitrato che colpisce il lavoro di Ivens prima del restauro. L’antico male prende, quindi, possesso della versione digitale pagando un tributo totale al suo modello.

Il pilone interferisce con l’acqua e viceversa- La luce interferisce con la superficie dell’acqua. La luce, l’acqua e l’ossigeno interferiscono con la pellicola al nitrato. L’acqua, protagonista ed antagonista. Come la pioggia che cade sul fiume Amstel perforando la sua superficie, la sindrome del nitrato fa buchi sulla superficie della pellicola. Il film sul movimento che non aveva trama ma narrava la storia di un fiume in un giorno di pioggia, ispira questo lavoro erudito e consapevole, più di ottant’anni dopo.

Interfere
Regia: Jeon June-Hyuck
Sceneggiatura: Jeon June-Hyuck
Produzione: Jeon June-Hyuck
Fotografia: Jeon June-Hyuck
Musica: Jeon June-Hyuck
COREA
7  min
Competition ⁄ Korean Short Films Competition

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: